Home Serie B La Sicoma si riprende il vantaggio: 2-1

La Sicoma si riprende il vantaggio: 2-1

51
SHARE

Non sbaglia l’approccio alla terza gara la formazione di Paolo Pierotti, dimostrando di aver reagito nel modo giusto alla sconfitta di gara-3 e riportandosi in vantaggio nella serie per 2-1. Avanti praticamente fin dalla palla a 2 i ponteggini perù non sono mai riusciti ad allontanare definitivamente gli avversari, che sono rimasti incollati per tutto il match, pronti ad approfittare di ogni minimo calo di tensione. L’avvio era stato incoraggiante per i padroni di casa capaci di allungare sul 12-5 grazie ad un canestro da tre punti e ad un’azione di canestro più tiro libero aggiuntivo di un Meccoli molto presente su entrambe le metà  campo. Vantaggio effimero, come lo saranno tutti quelli conquistati dalla Valdiceppo nel corso del match come in un incessante gioco ad elastico. Perugia infatti ricuce immediatamente con Palmerini e Domenis, poiBurini sulla sirena rimette le cose a posto. Nella seconda frazione, trascinata dalla bolgia del PalaCestellini, la Sicoma gioca la migliore pallacanestro, con Meccoli scatenato in campo aperto. Anastasi la mette da lontanissimo e Monacelli è costetto ad un repentino time out per spegnere il fuoco. Operazione riuscita grazie all solito Provvidenza, stavolta nelle vesti di penetratore. Pierotti intanto deve ampliare le rotazioni per i problemi di falli che colpiscono Orlandi, mentre Meschini è costretto ad un lungo pit stop in panchina ed a una vistosa fasciatura per quel maledetto taglio alla mano che non vuole guarire.All’intervallo il margine sembra rassicurante, più 11 per i padroni di casa. ma è un’impressione sbagliata. Perugia esce più determinata dagli spogliatoi, Cinalli sale in cattedra e gioca 10 minuti di fuoco, segnando sia da lontano che in avvicinamento. Il gap si chiude in poche battute, da questo momento in poi si gioca sul filo del rasoio, punto a punto. La posta in palio è elevata, chi vince sposta l’inerzia della serie dalla sua ed avrà  un match point già  mercoledì prossimo. Il gioco ne risente un po’, con qualche palla persa di troppo da entrambe le parti, Palmerini e soci avrebbero la possibilità  di impattare, ma non riescono a sfruttare un paio di sovrannumeri favorevoli per via di provvidenziali recuperi e a un paio di stoppate in emergenza dei padroni di casa.Alla volata finale siamo ancora testa a testa. a deciderla sono due zingarate a centro area prima di Burini, poi di Meschini, mentre Mariucci, sfortunato nel lay-up che poteva chiuderla definitivamente, tiene in mano saldamente la regia. La Liomatic scivola di nuovo a più di un possesso di ritardo, ci prova allora da dietro l’arco ma le conclusioni di Cinalli e Domenis ballano sul ferro e saltano fuori. E’ finita, la Valdiceppo festeggia con i suoi piccoli tifosi che si uniscono all’urlo di centrocampo. Mercoledì si torna al Foccià  per Gara-4. 17-15, 22-13, 11-18, 11-7 Regni e Silvestro Anastasi 8, Meccoli 19, Rombi 1, Meschini 8, Orlandi 6, Mariucci 3, Spagnoli, Casuscelli, Urbini 3, Burini F. 13, Burini R., Gionangeli. All. Pierotti Ciofetta, Righetti l. 1, Domenis 3, Palmerini 10, Gagliardoni, Provvidenza 13, Righetti T. 4, Vitalesta, Cinalli 16, Antonielli 2, Santantonio 4, Contardi. All. Monacelli