Home Basket In the world Venezia supera Trento nel posticipo e stacca il biglietto per le...

[ITA] Venezia supera Trento nel posticipo e stacca il biglietto per le Final-Eight

85
SHARE

Nel posticipo dell’ultima giornata del 2015 l’Umana Reyer si regala una vittoria contro la capolista Trento che vale il matematico accesso alle Final Eight di Coppa Italia. Gli orogranata conquistano così il loro secondo traguardo stagionale facendosi belli davanti alle telecamere di Sky per la prima volta al Taliercio quest’anno. Decisivo è risultato il break del terzo quarto grazie al quale gli orogranata hanno ribaltato la situazione dopo aver risposto bene nel secondo periodo all’ottimo approccio dei trentini.Peric e Pascolo aprono le danze (3-4al 2′). Owens, grande ex di turno, è sfrtunato nel primo tentativo di schiacciata ma subito si fa perdonare con il semigancio del 5-6. Lockett porta i suoi a +3 ma poi arrivano la tripla di Bramos e la schiaccata in contropiede di Owens a ribaltare la situazione (10-8). A quel punto perù gli orogranata si bloccano, conseguenza anche di una serie di palle perse, e ne approfittano gli ospiti che con Lockett, Pascolo (top scorer del primo periodo con 8 punti) e Baldi Rossi piazzano il break importante che chiude il primo periodo sul 16-24.Il pubblico orogranata prova a dare la scossa e arrivano così il canestro dall’arco di Goss e la penetrazione di Tonut. Trento è perù reattiva sotto canestro e tiene a 10 lunghezze di vantaggio con Baldi Rossi che infila il 20-30 al 11’20! costringendo Recalcati al primo time out. La formazione trentina è estremamente convinta e determinata raggiungendo così le 12 lunghezze di vantaggio. A ridare ossigeno all’Umana sono la palla recuperata da Tonut, il canestro da sotto di Owens e la tripla di capitan Goss per il 27-32 a metà  della seconda frazione che costringe questa volta coach Buscaglia al time out. A smorzare gli entusiasmi orogranata arriva la tripla di Flaccadori che riporta Trento a distanza (27-35). Ancora Tonut rianima la Reyer e tutto il pubblico (31-35) con la complicità  di Bramos che si rende prezioso in attacco. Gli orogranata non sfruttano perù il momento e anzi permettono un facile gioco da tre punti a Pascolo che trova canestro e libero per il 31-38 a 2’30! dall’intervallo lungo. E’ il momento di mordere in difesa e l’Umana lo fa costruendo così il contropiede che Owens corregge a canestro per il -3 a meno di due minuti dalla sirena. E’ ancora lui (12 punti a metà  gara) a rispondere a Wright. Quindi è Green a fare -2 e a mandare tutti negli spogliatoi sul 41-43.Il tentativo di tripla che potrebbe valere il sorpasso in apertura di terza frazione si stampa sul ferro. E’ invece Locket a trovare il gioco da tre punti che riporta a distanza Trento (41-46). A rimettere la partita in parità  ci pensano allora una tripla di Bramos e il classico movimento di Owens nel cuore dell’area (46-46). Il break diventa di 7-0 quando Bramos infila anche i liberi del sorpasso. Owens è on fire e infila il suo 16esimo punto che vale il +4 e poi sporca la palla vagante che porta al contropiede del 52-46 a 23’30! che suggerisce a Buscaglia il nuovo time out. Il Taliercio è una bolgia e batte le mani all’unisono sul coro “oefino alla fine Reyer Venezia! lanciato dalla curva. L’Umana è un fiume in piena e Peric in contropiede realizza il più 8. Gli ospiti trovano ossigeno grazie alla tripla di Wright ma a rispondergli è Goss che timbra il 57-49. Owens è senza pietà  e porta gli orogranata sul più 10 a metà  del terzo periodo. L’intensità  della difesa reyerina sale in modo vertiginoso e ne beneficia anche l’attacco che porta Owens a realizzare dalla lunetta il 60-49. Trento rientra con due canestri di Pascolo (60-54). Goss muove il punteggio con uno step back dei suoi poi due liberi di Ress valgono il nuovo più 10 prima che Poeta, sempre dalla lunetta, chiuda i conti sul 64-56.Ortner apre l’ultima frazione con il piazzato del 66-56 ma subito dopo Poeta trova la tripla del -7. Gli arbitri sanzionano fallo tecnico a Goss per flopping facendo spazientire sia il pubblico del Taliercio che addirittura il sempre composto Recalcati. Trento sfrutta la situazione realizzando con Baldi Rossi il 66-61 a 7’40! dalla fine. Il divario si assottiglia ulteriormente con il libero di Baldi Rossi del -4. A 5′ dalla fine è Owens a infilare il più 6 dopo che il ferro sputa fuori la quasi tripla di Ress che entra ed esce. Va a bersaglio invece quella di Green che sfrutta al meglio il passaggio illuminante di Goss per il 71-62 a 4′ dal termine. Ruzzier entra e realizza a bruciapelo il canestro del più 11. A 3′ dalla fine la difesa orogranata costringe gli ospiti, apparentemente alle corde, a morire con la palla in mano e Buscaglia chiama l’ultimo disperato time out. La tripla di Green vale perù come una sentenza e chiude anzitempo i conti a favore degli orogranata.Parziali: 16-24; 41-43; 64-56Umana Reyer: Peric 5, Goss 16, Bramos 10, Tonut 4, Jackson, Ambrosin ne, Green 13, Ruzzier 2, Owens 21, Ress 2, Ortner 2, Viggiano 2. All. RecalcatiDolomiti Energia Trento: Poeta 5, Sanders 6, Pascolo 17, Baldi Rossi 8, Forray, Lofberg ne, Flaccadori 5, Sutton ne, Lockett 13, Lechtaler, Wright 12. All. Buscaglia