Home Senior Serie C/D Almasa Todi, sconfitta amara con Bastia

Almasa Todi, sconfitta amara con Bastia

58
SHARE

Serie C. ALMASA amara sconfitta. Bastia passa con merito 66-89IL Bastia di Coach Calisti dimostra di essere una squadra di un tasso tecnico nettamente superiore all’ALMASA e fin dall’avvio fa capire che la serata per la truppa di Maglione non sarà  affatto facile.Pronti è via ed un’Almasa impaurita, statica e poco propensa al sacrificio va sotto di 10. 14 a 4 dopo 5 minuti. Maglione corre ai ripari inserendo Frosinini e Nicola Chinea e la squadra cambia faccia, aggressiva in difesa e veloce nelle ripartenze e nella circolazione della palla crea ottime giocate nel penetra e scarica liberando al tiro Trastulli che mette un paio di triple che insieme ad un Orazi finalmente servito a dovere riavvicinano il Todi sul -1 con cui si chiude il primo quarto. Secondo periodo che vede il Todi ancora più aggressivo e convinto in difesa, che sporca ogni giocato dei Bastioli che fanno fatica, non trovando più tiri comodi, mentre sul fronte Tuderte due stupidate in attacco su facili contropiedi manda la squadra al riposo avanti solo di 3. Sembra una partita in grande equilibrio anche se è evidente che L’ALMASA deve giocare al massimo per contenere lo strapotere tecnico di Cardenas e Chiatti ma è tutto il quintetto d Bastia che appare realmente di un’altra categoria.Ed infatti al rientro L’ALMASA perde l’unica prerogativa che la poteva tenere in vita, L’aggressività  in difesa, anche in attacco si torna a girare la palla con lentezza e poca circolazione. E’ la fine. In quattro minuti Bastia piazza un devastante 18-2. Tre sanzioni tecniche, comminate giustamente per proteste dal duo arbitrale ai giocatori più esperti dell’ALMASA alimentano ancora di più il gap che diventa un 30 a 2 al 7° minuto, quando la zona del TODI lascia 4 triple comode, comode alla mano mortifera di Chiatti e Cardenas.L’ALMASA gioca sull’orgoglio, prova a rientrare, 14-30 la chiusura del terzo tempo, ma l’esperienza di gente che ha giocato in serie A o in Nazionale non lascia spazio ad ulteriori riavvicinamenti, anzi altri due tecnici quando il Todi era arrivato sul -11 spengono ogni resistenza e decretano una sconfitta dalla larga differenza nel punteggio.L’ALMASA esce quindi dal PalaCoarelli con un’altra sconfitta che non lascia alibi. E’ chiaramente un momento difficile e probabilmente anzi con certezza possiamo dire che le squadre che ci hanno battuto sono più forti, che hanno tutte dei leaders che sanno guidare le proprie compagini nei momenti difficili e delicati delle partite, cosa che ad oggi il Todi non ha, che hanno un gioco di squadra, una chimica ed uno spirito di intenti che oggi l’Almasa non ha.Peccato perchà© la Società  anche in settimana aveva dimostrato la massima serenità  chiedendo condivisione, concentrazione, impegno ma probabilmente, anzi possiamo dirlo con certezza, oggi ci meritiamo la classifica che abbiamo.Per venirne fuori bisogna ripartire dai due tempi giocati con Bastia. Non possiamo permetterci passaggi a vuoto, non possiamo permetterci nervosismi dentro e fuori dal campo, senza 5 falli tecnici probabilmente potevamo fare meglio…. Non possiamo permetterci di difendere male.. Non possiamo permetterci di non giocare di squadra….Coach Maglione  e Coach Biscarini hanno la completa fiducia della società Â  (sono gli stessi che lo scorso hanno ci hanno portato ad un passo dalla finale per la serie B,) nessuno è in discussione , i ragazzi non sono in discussione, abbiamo avuto tanti infortunati, anche se  forse un pochino più di umiltà  non guasterebbe a nessuno,  la  filosofia della società  Â  non cambia e non cambierà  . Si va avanti tutti insieme. Serve tornare a vincere per riacquistare l’autostima che stiamo perdendo.Ufficio stampa Basket Todi. 17-18, 17-13, 14-30, 18-28 ALMASA : Chinea G, Valli, Buondonno 6, Bertoli, Frosinini 6, Bartoccini, Martellucci 6, Simoni 3, Chinea N, 11, Orazi 10, Trastulli 18, Agliani 6. All. Maglione Ass. Biscarini ADRILOG: Chiatti 27, Contardi, Milojevic 14, Bacocco, Meniconi, Quercia, Guillo 4, Cardenas 24, Mari 5, Razzi 6, Chakir 7. All. Calisti